Facebook link

Wapienne - Obiekt - VisitMalopolska

Indietro

Wapienne

Wapienne

Wapienne
Wapienne 45, 38-307 Wapienne Regione turistica: Beskid Niski
tel. +48 183519001
Attualmente Wapienne è uno dei centri termali più piccoli in Polonia ma resta tuttavia uno dei pochi che risponda alle più alte norme di purezza delle acque e dell’aria.
Un piccolino villaggio ai margini del Parco Nazionale Magurski nei Beskid Niski è una delle più antiche terme polacche!Acque minerali:„Kamil”, „Marta”, „Zuzanna” - malattie reumatiche, malattie della pelle e del sistema respiratorio.Storia:Già nel XVII secolo, le acque sulfuree erano conosciute e utilizzate, e nei primi anni del XVIII secolo è nato il primo stabilimento termale. Presumibilmente si curavano qui i soldati della Grande Armata di Napoleone ritornando dopo la sconfitta a Mosca nel 1812,Offerta turistica:Una stazione termale in miniatura con le piscine all'aperto, è situata in una valle ai piedi della parte occidentale della Magura Wątkowska. Questa catena montuosa è coperta da foreste protette dal Parco Paesaggistico Magurski. Una lunga escursione alle cime più alte della montagna porta al fianco della riserva Kornuty. .Ci sono le colline isolate rocciose, pietre e rare in Beskidy le grotte. A distanza di appena 8 km da Wapienne si trova il villaggio Sękowa. È famoso per la chiesa di S. Filippo e Giacomo, una costruzione di registro in legno del 1520 che attualmente costituisce un monumento architettonico dell'UNESCO. In alcuni altri villaggi in mezzo a paesaggi dolci dei Beskid Niski (Basso) sono nascosti altri oggetti interessanti dell'architettura in legno: prima tra tutte le chiese ortodosse. In Wapienne stesso c'e la chiesa ortodossa trasferita da un altro villaggio, risalente al 1785. Altre si trovano a Męcina Wielka (del 1807), e a Ropica Gòrna vicino a Sękowa (dall'inizio del XIX), le due chiese ortodosse (greco-cattolica e ortodossa) sono conservate in Bodaki. Ai piedi di Magura Wątkowska si trova anche Bartne (18 km da Wapienne), abitata prevalentemente da Łemkowie. Ci sono numerosi vecchi recinti di legno, le bellissime croci lungo la strada e le cappelle di pietra, e la chiesa ortodossa del 1842 comprendente il Museo dell'Arte Ortodossa.