Facebook link

Maniero di Laskowa - Obiekt - VisitMalopolska

Indietro

Dwór Laskowa

Maniero di Laskowa

Kwadratowy, prosty, parterowy dwór w jasnym kolorze z wysokim dachem krytym gontem.  dachu małe okienka.
Laskowa 1, 34-602 Laskowa Regione turistica: Gorce i Beskid Wyspowy
tel. +48 183333040
Il maniero di Laskowa è un esempio prezioso dell’architettura residenziale del periodo barocco. É stato costruito nel 1677 da ex proprietari del villaggio – la famiglia Laskowscy.
Nel 1689i beni sono stati venduti al vescovoA. Małachowski. Con il nuovo titolare il maniero è diventato la sede della congregazione dei missionari, i quali hanno organizzato qui la sede amministrativa dei loro beni, e nell’ex salotto, hanno realizzato la cappella dell’Immacolata Concezione. I successivi proprietari furonoSkrzyńscy e Żochowscy con lo stemma Brodzic, e dal 1929 – Zygmunt Michałowski,stemma Jasieńczyk di Dąbie vicino a Szczyrzyca. Dopo la II guerra mondiale, il maniero e la fattoriasono passati al Demanio dello Stato, che ha prima realizzato là l’ufficio comunale, e successivamente unostello della gioventù. Dal 1992 il maniero appartiene a Eugenia eAntoni Michałowscy, i quali hanno ristrutturato l’ormai distrutto edificio a un piano, ricoprendo le pareti del colore bianco. É un edificio realizzato a vista rettangolare, con il sistema interno a tre tratti. Il maniero è coperto da un alto e spezzato tetto a tegole in stile polacco di tipo cracoviano. Il cornicione è appoggiato su lunghi supporti profilati eparti sporgenti di palanche, che sporgono oltre la facciata intonacata del muro. Gli interni del maniero sono coperti da una volta a botte con lunettata in cantina esolai a travicelle, con controsoffitti nei locali a pianoterra. Occorre notare il solaio sopra l’ex cappella, che è diviso con delle decorazioni a stucco, e alcuni campi del solaio che sono riempiti inpolicromia con motivi figurativi, vegetali e geometrici. La parte centrale è occupata daun quadro del Cristo benedicente dipinto su tela,e negli angoli sono presenti i busti dei quattro Evangelisti (ne sono conservati solo due). Il maniero era circondato da un parco paesaggistico, di cui i resti si possono ammirare ancora oggi. Oltre al parco, al fianco del maniero ci sono le dipendenze della vecchia fattoria della fine del XVIII e XIX secolo (ristrutturate nella seconda metà del XX secolo) e una cappella con una statua di S. Giovanni Nepomuceno(la fine del XVIII secolo).