Facebook link

Museo di Nikifor a Krynica-Zdrój - Obiekt - VisitMalopolska

Indietro

Muzeum Nikifora Krynica-Zdrój

Museo di Nikifor a Krynica-Zdrój

Willa „Romanówka” Krynica-Zdrój
Nacque a Krynica e Krynica era il posto che amava, e a cui sempre faceva ritorno. Fu in questa città che volle diventare il “Matejko di Krynica”, fu qui che si trasformò dal mendicante Epifaniusz Drowniak al famoso pittore Nikifor. Il museo dedicato a un uomo affascinato dal tempo, dalle chiese ortodosse e dai treni non avrebbe potuto sorgere altrove.

Nikifor aveva bisogno di Krynica, ma anche Krynica aveva e ha ancora bisogno di Nikifor. Storie di un uomo che, da indigente che dipingeva su pacchetti di sigarette, divenne un artista conteso dalle più grandi gallerie del mondo. Conoscerete la storia del mendicante tubercolotico di etnia lemca nella villa “Romanówka”, dove nel 1995 è stato aperto un distaccamento del Museo Distrettuale di Nowy Sącz dedicato al suo lavoro. Diverse decine di opere dell’artista sono presentate in interni intimi; tra queste opere uniche probabilmente risalenti al periodo della Prima guerra mondiale, troviamo “Triplo autoritratto” o la composizione a più quadri “Guarigione di una malata”. Provengono dal miglior periodo di Nikifor – vale a dire gli anni venti e trenta – gli acquarelli sui quali immortalò paesaggi di montagna, chiese ortodosse, cucine, uffici pubblici e posti di polizia, banche e fabbriche di dollari. Si tratta di un viaggio straordinario nel mondo dell’immaginario dell’artista, ma anche di una lezione sulle tecniche da lui utilizzate. I dipinti sono stati selezionati e ordinati in modo tale che, esponendo le opere di maggior valore dal punto di vista artistico, fossero presentati al tempo stesso tutti i periodi dell’attività creativa di Nikifor. Nella villa “Romanówka” non mancano poi cimeli personali e il laboratorio dell’artista.